PROGRAMMI IN REPERTORIO

La messa concertata di Francesco Cavalli, Venezia 1656

Una partitura che segna la definitiva affermazione del barocco musicale veneziano, magnificenza sonora e solennità della liturgia in San Marco

SINGET DEM HERRN EIN NEUES LIED

I Mottetti a doppio coro di Johann Sebastian Bach, devozione luterana e somma perizia contrappuntistica: emblema e sintesi del pensiero e della tradizione musicale tedesca.

L'importanza di chiamarsi Johann

Membra Jesu Nostri

Un capolavoro del Barocco Tedesco: sette cantate di Dietrich Buxtehude (1637-1707) sul tema della Passione di Cristo, per soli, coro, consort di viole da gamba e basso continuo.

Quia Mirabilia Fecit

Venezia tra Cinquecento e Seicento: più cori dislocati in punti diversi dello spazio architettonico, musiche per voci e strumenti di Giovanni Gabrieli, Heinrich Schütz, Giovan Battista Fergusio, Claudio Monteverdi, Francesco Cavalli, Biagio Marini.

Sopra l’Aria della Monica

Due messe per doppio coro, costruite su temi popolari - l’“Aria della Monica” e l’“Aria di Fiorenza” – in cui Gerolamo Frescobaldi, il più estroso organista del primo Seicento italiano, si confronta con i rigori della scrittura contrappunstica tardo rinascimentale.

Carissimi e la nascita dell’Oratorio Romano

Programma incentrato sull’Oratorio Jephte, il capolavoro di Giacomo Carissimi, ma con la presentazione di pagine di autori meno conosciuti, quali Francesco Foggia, Domenico Mazzocchi, Salvatore Sacchi, che hanno contribuito all’affermazione di un genere rappresentativo della musica sacra italiana nel periodo barocco.

Coralità Romantica tra Italia e Germania

Una panoramica sul repertorio “a cappella” dell’Ottocento, con pagine di Felix Mendelssohn-Bartholdy, Joseph G. Rheinberger, Johannes Brahms, Giuseppe Verdi e Anton Bruckner.