back to bach - 2022

Convergenze

In questa fase autunnale del festival convergono molti progetti e giungono a compimento percorsi musicali che hanno caratterizzato non solo quest’ultimo anno ma fondano le loro radici nelle edizioni precedenti. Sarà finalmente realizzato il grande progetto della Passione secondo Matteo. Attorno a questo evento, che da solo valorizza e rende preziosa ogni stagione musicale, vi sono altre nuove iniziative caratterizzanti questa edizione, tra cui il proseguimento del ciclo pluriennale dedicato alle Messe di Bach, altri appuntamenti segnati dalla presenza di grandi solisti e di giovani emergenti, tra cui una iniziativa speciale dedicata al I libro Clavicembalo ben temperato, nell’anniversario dei 300 anni (1722-2022) di questa opera fondamentale.  Di contorno ai concerti altri eventi, conferenze, guide all’ascolto, realizzati in sinergia con diversi enti, arricchiscono questa edizione di Back TO Bach 2022.

 

CALENDARIO CONCERTI

 

CD “Franz Liszt: Via Crucis S. 53” - Da Vinci Classics

Composta tra la fine del 1878 e il 79 tra Roma e Budapest, 14 anni dopo aver ricevuto gli ordini minori, la Via Crucis per soli, coro misto e organo o pianoforte è una partitura emblematica della matura religiosità di Franz Liszt. Con una scrittura di scabra e ieratica semplicità, tanto più evidente in questa versione originale con pianoforte, Liszt illustra in modo toccante le 14 "stazioni" della salita al Calvario: ne scaturisce una sorta d'oratorio in formato ridotto a carattere narrativo, con l’inserimento di alcuni brani estrapolati da testi poetici della letteratura latina medievale e relative intonazioni gregoriane e passi evangelici tratti da corali protestanti, con la chiara citazione tematica del nome di Bach. 
Completano il CD altre rare pagine lisztiane, alcune solamente pianistiche (Trasfiguration e la parafrasi sullo Stabat Mater, ovvero sul medesimo tema utilizzato in tre momenti salienti della Via Crucis), altre con l’apporto di voci soliste e del coro, in cui risalta nuovamente il legame con Bach ( i sette Deutsche Kirchenlieder, in forma di corali luterani e il breve e inedito frammento su B.A.C.H.), l’intensissimo Ave verum corpus per coro a cappella e infine Le Crucifix,  tre visionarie meditazioni su testi di Victor Hugo.